Sono obbligato a riparare l’auto se l’assicurazione mi paga il danno?

Sono obbligato a riparare l’auto se l’assicurazione mi paga il danno? E’ una domanda che mi viene rivolta spesso da parte dei Clienti e il dubbio nel marasma della disciplina risarcitoria, è assolutamente lecito.

Vediamo un caso pratico

Il caso tipico è il seguente : sinistro stradale con danni al veicolo. Il perito valuta il danno e lo quantifica. Viene esibito all’Assicurazione un preventivo di spesa per le riparazioni da effettuarsi incarrozzeria, come indicate in perizia. L’assicurazione paga il danno solo se il veicolo viene riparato?
In altri termini, il danneggiato ottiene il risarcimento del danno anche se poi decide di non procedere alla riparazione ?

Le scelte che possono spingere il danneggiato a non riparare immediatamente il proprio veicolo danneggiato e, in certi casi, anche di continuare ad utilizzarlo così come è, sono le più varie e comunque restano del tutto personali.

Quindi sono obbligato a riparare l’auto se l’assicurazione mi paga il danno?

Quello che non varia è la risposta ai quesiti sopra enunciati. Resta infatti fermo il diritto del soggetto assicurato e danneggiato ad ottenere il risarcimento del danno, anche se decide di non procedere alla riparazione. Per cui NON vi è nessun obbligo di riparare il veicolo anche nel caso in cui si è ottenuto il pagamento del danno da parte dell’assicurazione.

La norma di riferimento è l’art. 148 del Codice delle Assicurazioni.

 

Se hai subito un incidente, stai attendendo il risarcimento da parte dell’assicurazione ed hai domande o chiarimenti al riguardo, Sg Studio Legale è a Tua disposizione per un appuntamento.

 

38 Comments

  • Francesca

    21 Apr 2020 at 11:22 Rispondi

    Buongiorno,
    E se quindi decido di tenere i soldi perché il danno non è grave, è vero che in un futuro incidente l’assicurazione potrebbe decidere di non risarcirmi più?
    Grazie.

    • Sara Garziera

      21 Apr 2020 at 12:17 Rispondi

      Salve Francesca,
      benvenuta e grazie per il suo intervento.
      In un futuro incidente, se l’auto viene colpita nello stesso punto già danneggiato e non riparato, è possibile che l’assicurazione contesti che il danno c’era già e che, non essendo una conseguenza dell’incidente appena accaduto, non lo intenda pagare. Bisogna poi sempre valutare il singolo caso e l’ideale é far valutare il “nuovo” danno da un perito.
      Consiglio: in questi casi è sempre bene tenere delle fotografie del punto dell’auto non riparata, in modo da riuscire poi ad avere una prova di come era l’auto prima del futuro incidente.
      Spero di averle chiarito il dubbio.

      • Gabriele

        09 Set 2020 at 22:35 Rispondi

        Salve una domanda:
        Oggi subisco un danno che mi viene risarcito ma decido di non procedere a riparazione. Dopo un mese incappo in un altro incidente che coinvolge la stessa parte non riparata. Se non ho la possibilità di verificare che il danno sia aumentato o comunque sia diverso rispetto al precedente e chiedo nuovamente il risarcimento del danno,posso essere accusato dall’ assicurazione di frode assicurativa? O l’unico esito possibile, nel caso in cui la nuova assicurazione accerti che il danno era già precedente, è che quest’ultima decida di non pagare.
        Grazie.

        • Sara Garziera

          10 Set 2020 at 7:23 Rispondi

          Buongiorno Gabriele,
          per arrivare ad una denuncia per frode assicurativa devono esserci degli elementi precisi richesti dalla legge (molto sommariamente, servono elementi che dimostrino che la persona che chiede il danno lo ha provocato dolosamente al fine di ottenerne il pagamento). Questi elementi possono emergere a seguito di indagini effettuate dall’Assicurazione.
          Il solo fatto che Lei abbia subito, a distanza anche di poco tempo, un danno che coinvolge lo stesso punto dell’autovettura, di per sé e da solo, non ritengo sia un elemnto che possa dare adito ad accuse per frode assicurativa.
          La ringrazio per il contatto e Le auguro una buona giornata,
          Avv. Sara Garziera

    • Mirko

      15 Mar 2021 at 11:11 Rispondi

      Buongiorno! Ho subìto un incidente con lo scooter con ragione 100% e il danno (da preventivo concessionario) è pari a 2.480€ iva compr. L’assicurazione mi ha offerto un totale di 1.600€ chiedendomi se volevo riparare il mezzo oppure no! A me converrebbe comprarlo nuovo ma.. devono comunque rimborsarmi tutto il totale? Nel preventivo è compreso il costo della manodopera! Grazie

      • Sara Garziera

        15 Mar 2021 at 11:24 Rispondi

        Buongiorno Mirko,
        bisogna partire valutando se il danno supera o meno il valore dello scooter. Se il preventivo di € 2.480 ivato non è superiore al valore dello scooter, tu hai diritto a ricevere per intero il valore del danno preventivato, manodopera compresa. Se, invece, il preventivo di spesa è superiore al valore dello scooter, allora hai diritto ad avere il valore del veicolo prima dell’incidente. A seconda dei casi, ci sono poi altre voci di danno che l’Assicurazione ti deve rimborsare, come il bollo e assicurazione non goduti o il costo del passaggio di proprietà per l’acquisto di uno scooter nuovo. L’ideale poi è chiedere la perizia che l’assicurazione ha fatto, in modo da avere chiaro come arriva all’offerta di € 1.600 per poi valutarne la correttezza o meno.
        Se pensi di aver bisogno di aiuto, puoi inviare una mail allo Studio: in questi casi le spese di assistenza legale sono interamente a carico dell’assicurazione e nulla verrà chiesto a te.
        In bocca al lupo comunque,
        Avv. Sara Garziera

  • Gerardo

    05 Giu 2020 at 22:00 Rispondi

    Buonasera ho ottenuto un risarcimento per danni al parabrezza causato da un sasso partito da un camion pari al preventivo presentato, leggo nella lettera che accompagna l’assegno “attendiamo fattura di riparazione”.
    Il preventivo era compreso iva 805€ e l’assegno ricevuto è di 805€, mi hanno rimborsato quindi anche iva.
    Sono obbligato ad effettuare riparazione oppure posso decidere di non farla e quindi non inviare fattura?
    Grazie per l’eventuale risposta
    Cordiali saluti

    • Sara Garziera

      08 Giu 2020 at 9:56 Rispondi

      Buongiorno Gerardo,
      grazie per averci contattato.
      Se il pagamento lo ha ricevuto da parte dell’assicurazione RC del camion, può certamente non procedere alla riparazione (Le consiglio di inviare una comunicazione scritta all’assicurazione in cui fa presente che per ora non provvederà alla riparazione e che pertanto ora non è in possesso della fattura: se l’assicurazione Le chiederà la restituzione dell’IVA dovrà restituirla).
      Se il pagamento lo ha invece ottenuto in forza di una polizza (es. la classica polizza cristalli), bisogna verificare se le condizioni di polizza prevedono espressamente la necessità della riparazione.
      Grazie a Lei e buona giornata,
      Avv. Sara Garziera

    • Andrea

      11 Set 2020 at 15:10 Rispondi

      Salve ho subito un sinistro con ragione accertata da parte degli organi competenti ,aperto il sinistro e giunti alla stima dei danni mi si dice che i danni superano il valore di mercato dell’ auto e quindi se non prevedo alla riparazione l assicurazione non è tenuta a pagare il danno ma daranno un valore x all auto e pretenderanno la demolizione prima della liquidazione.io ho chiesto di essere liquidato ma senza la presentazione delle fatture quindi il danno senza IVA e possibile? Parliamo di un auto perfettamente marciante con purtroppo ricambi costosi. Grazie
      Buona sera.

      • Sara Garziera

        11 Set 2020 at 15:50 Rispondi

        Salve Andrea,
        se i danni superano il valore della vettura, l’Assicurazione deve pagarle il valore che aveva l’autovettura prima dell’incidente. L’Assicurazione non può però pretendere la demolizione, Lei è libero di decidere cosa farne della sua autovettura (anche tenersela distrutta). Se la demolisce, ha diritto ad avere anche il valore del relitto. Se le viene pagato il valore che aveva l’auto prima dell’incidente, questo importo non comprende l’IVA.
        Spero di essere stata sufficientemente chiara. Se avesse bisogno, le consiglio di scrivere una mail allo Studio info@sgstudiolegale.it per un approfondimento del caso.
        La ringrazio,
        Avv. Sara Garziera

  • enrico

    25 Set 2020 at 11:12 Rispondi

    Buongiorno, ho subito un danno da grandine superiore al massimale; posso farmi liquidare il danno da grandine fino al massimale e poi non effettuare la riparazione?
    se poi tra qualche mese cambio compagnia assicurativa e mi assicuro nuovamente per grandine posso nuovamente denunciare il danno da grandine con la nuova compagnia assicurativa?

    • Sara Garziera

      25 Set 2020 at 13:36 Rispondi

      Buongiorno Enrico,
      si lei può farsi liquidare il danno sino all’importo del massimale indicato in polizza. Poi, sul fatto che lei possa non effettuare la riparazione é necessario verificare se nella polizza è stato convenuto o meno qualcosa di specifico in tal senso.
      Se lei sottoscrive poi una nuova polizza per il rischio grandine con un’altra Compagnia, la relativa assicurazione le coprirà i danni che si verificano dal momento della sottoscrizione della polizza in poi, non anche i danni pregressi.
      Spero di essere stata sufficientemente chiara, buona giornata
      Avv. Sara Garziera

  • Davide

    26 Nov 2020 at 8:45 Rispondi

    buongiorno, ho da poco ricevuto un bonifico da parte della mia assicurazione in seguito ad un danno ricevuto allo specchietto.Prima di recarmi dal perito per la valutazione del danno, ( al quale ho fornito il mio iban in seguito ad una sua domanda su quale coordinate comunicargli, se mie o del carrozziere) ero passato dal carrozziere per il preventivo. Sono ora costretto ad effettuare la riparazione dello specchietto o farlo per conto mio?
    grazie per l’attenzione

    • Sara Garziera

      26 Nov 2020 at 10:04 Rispondi

      Buongiorno Davide,
      non sei costretto a riparare lo specchietto, puoi fare come ritieni più oppotuno secondo le tue esigenze.
      Grazie a te per il contatto e buona giornata,
      Avv. Sara Garziera

    • Mattia

      11 Gen 2021 at 13:49 Rispondi

      Salve ho subito un danno e il perito tramite il carroziere e venuto ….dovrebbe arrivarmi l assegno per la cifra del danno, ma posso evitare di ripararlo o sono obbligato?
      Puoi farmi causa qualcuno? Grazie mille

      • Sara Garziera

        11 Gen 2021 at 15:00 Rispondi

        Buongiorno Mattia,
        può evitare di riparare l’auto e tenere l’ammontare del danno. Essendo un suo diritto, direi che per questo motivo non vi è alcun elemento per una causa.
        Grazie a lei,
        Avv. Sara Garziera

  • Alberto

    09 Dic 2020 at 8:35 Rispondi

    Buongiorno, la mia assicurazione ha chiesto alla carrozzeria di ricalcolare il preventivo ritenendolo troppo alto. Il nuovo preventivo è stato fatto all’osso e meno di così non provvederà alla riparazione. La mia assicurazione ha (per iscritto, via mail) ritenuto “congruo” il secondo preventivo e poi mi ha fatto un’offerta definitiva inferiore del 20% (che dovrei aggiungere io per riparare l’auto anche se ho ragione nel sinistro)
    Cosa posso fare?
    Grazie mille

    • Sara Garziera

      09 Dic 2020 at 9:25 Rispondi

      Buongiorno Alberto,
      le consiglio innanzi tutto di richiedere copia della perizia effettuata dal perito dell’assicurazione: in questo modo potrà rendersi conto di quali elementi di riparazione non sono stati considerati dal perito e valutare (magari con l’aiuto del suo carrozziere, anche se l’ideale sarebbe un perito di parte) se siano o meno elementi necessari. Nel caso in cui siano necessari (ad esempio: nell’incidente si è rotta una sola gomma della ruota, ma per la stabilità dell’auto è necessario sostituirle entrambe anche se il perito ne considera e valuta una sola), contesti la perizia e pretenda il pagamento per intero. L’offerta inferiore al danno reale che lei ha subito non va accettata e non ha nessun motivo d’essere: lei ha diritto di ricevere il risarcimento per intero e non deve aggiungere nulla di tasca sua.
      Nel caso in cui avesse bisogno, rimango a disposizione.
      Buona giornata,
      Avv. Sara Garziera

  • Gianni

    11 Gen 2021 at 21:34 Rispondi

    Salve,
    Ho avuto occasione di acquistare un veicolo incidentato e il danno è stato liquidato al precedente proprietario che non ha riparato l’auto.
    Poi io l’ho comprata ed ho provveduto alla riparazione per mio conto in una carrozzeria. Ho le foto in lavorazione e del mezzo ripristinato a regola d’arte ma non trovo più la fattura essendo passati diversi anni, e purtroppo la carrozzeria ha chiuso e non ho possibilità di richiedere una copia.
    Se in futuro la vettura subisse un danno nello stesso punto, con il riconoscimento della ragione nel sinistro, anche qualora venisse venduta e quindi in mano ad altra persona, il danno viene riconosciuto e pagato dall’assicurazione? Bastano le foto prima, durante e post riparazione?
    Grazie

    • Sara Garziera

      12 Gen 2021 at 8:56 Rispondi

      Buongiorno Gianni,
      si se si dimostra che l’autovettura non presentava danni prima del sinistro e, ovviamnete, che il danno ne è una conseguenza diretta, l’assicurazione deve riconoscerlo e pagarlo. Per dimostrarlo, laddove l’assicurazione dovesse muovere delle contestazioni, normalmente sono sufficienti delle fotografie sullo stato dell’auto prima del sinistro, ma possono essere utili anche delle dichiarazioni rese da testimoni.
      Spero di averle tolto il suo dubbio al riguardo, grazie per il contatto e buona giornata.
      Avv. Sara Garziera

      • ciro

        14 Gen 2021 at 8:59 Rispondi

        Buongiorno, ho subito un danno all’auto da parte di un abitazione privata, mi spiego meglio, è precipitata da un poggiolo una fioriera con l’apposito sostegno in ferro che la teneva fissata all’inferriata del poggiolo, il responsabile ha ammesso la colpa e ha provveduto tramite i suoi assicuratori a risarcire il danno. È normale che a quasi un mese non conosco ancora il nome dell’assicurazione del sx e tantomeno il numero di pratica. In più hanno contattato il carrozziere senza sapere chi fosse ed hanno contattato tra di loro.
        Sulla denuncia ho fornito i miei dati personali compreso di iban, posso decidere di ricevere direttamente io il rimborso per poi procedere alla riparazione del danno? Grazie

        • Sara Garziera

          14 Gen 2021 at 13:37 Rispondi

          Buongiorno Ciro,
          non mi è chiara una cosa: lei mi scrive che “il responsabile ha ammesso la colpa e ha provveduto tramite i suoi assicuratori a risarcire il danno”…ma il responsabile a chi ha risarcito il danno? Deduco che lei in realtà non ha ancora ricevuto il pagamento del danno da parte dell’assicurazione del responsabile, giusto?
          Dunque: lei il risarcimento del danno lo deve richiedere al proprietario dell’abitazione da cui è caduta la fioriera, il proprietario poi farà la denuncia alla sua assicurazione per avere il rimborso della somma che ha versato a lei. L’assicurazione può pagare direttamente lei se il proprietario le ha ceduto il credito, oppure se le condizioni della sua polizza assicurativa lo prevedono o previo accordo con il liquidatore.
          A quasi un mese dall’accaduto, il numero di sinistro c’è già.
          Spero di aver compreso bene le sue domande e di averle risolto qualche dubbio, per poterle essere d’aiuto però avrei bisogno di informazioni più precise. Se ritiene, può inviare una mail all’indirizzo mail dello Studio.
          Grazie per il contatto e buona giornata,
          Avv. Sara Garziera

  • Emiliano

    23 Feb 2021 at 20:30 Rispondi

    Salve, ho ricevuto un furto parziale sulla mia auto, mi è stata fatta la perizia e mi è stato tolto dalla somma totale il valore del relitto, a questo punto ho dichiarato al liquidatore che intendevo tenermi il relitto e ripararlo con l’aiuto di amici carrozzieri ( fatto in forma amichevole e quindi non fatturabile) e acquistando pezzi commerciali e/o provenienti da auto demolizioni visto che il loro rimborso con scoperto ecc ecc non copriva assolutamente i costi di riparazione necessari se avessi acquistato pezzi originali, la domanda è, loro possono pretendere fatture o ricevute fiscali dei pezzi usati o di manodopera per la riparazione? Perché a quanto dire dal perito loro seguiranno lo stato della riparazione

    • Emiliano

      23 Feb 2021 at 20:33 Rispondi

      A dimenticavo, dichiarando che tengo l’auto loro mi risarcirebbero anche il valore del relitto

    • Sara Garziera

      24 Feb 2021 at 9:20 Rispondi

      Buongiorno Emiliano,
      c’è un errore di fondo: lei non deve relazionarsi con il perito, ma con il liquidatore. Il perito ha il solo compito di quantificare il danno. Nel suo caso deduco che il valore del danno superasse il valore del veicolo e pertanto la riparazione fosse anti economica. L’Assicurazione dovrà quindi risarcirle il valore che aveva il suo veicolo prima del sinistro e, pagato tutto quanto le è dovuto, la pratica per l’Assicurazione è chiusa. Questo significa se poi lei decide di riparare il veicolo, non dovrà più rendere conto all’Assicurazione, né quindi esibire le fatture relative alla riparazione.
      Sarebbe il caso di contattare il liquidatore e di fare istanza di accesso agli atti per vedere la valutazione che il perito ha fatto del valore della sua auto.
      Spero di essere stata chiara, cordialmente.
      Avv. Sara Garziera

      • Emiliano

        24 Feb 2021 at 9:30 Rispondi

        Forse mi sono spiegato male, l’auto è assicurata per €30.000, loro hanno calcolato un danno per 27.800 – 10% di scoperto -7000€ ( valore relitto) mi è stato offerto 18.000€ a meno che non riparino demolisca il relitto, in quel caso ( se lo riparo ) ha detto il liquidatore che incaricherà di nuovo il perito che seguirà le fasi di riparazione e alla fine mi daranno anche il valore del relitto precedentemente detratto

        • Sara Garziera

          24 Feb 2021 at 9:43 Rispondi

          Quindi non è una Rc auto, ma c’è una polizza? Perché in questo caso le valutazioni sono diverse e, soprattutto, bisogna analizzare le condizioni di polizza per capire cosa l’Assicurazione può o meno legittimamente fare e pretendere. Emiliano, se ritiene può inviare una mail allo Studio per un contatto diretto al fine di approfondire la sua pratica. Mi mancano troppi elementi e dati per poter dare una risposta corretta al suo caso e utile per lei. Resto a disposizione, se lo riterrà necessario.
          La ringrazio e cordialmente saluto,
          Avv. Sara Garziera

  • Antonio

    10 Mar 2021 at 7:24 Rispondi

    Salve, ho avuto un sinistro con la moto da enduro, mi sono venuti sopra con una macchina che non ha rispettato lo stop. Abbiamo compilato la constatazione amichevole e mandato tutto all’assicurazione. Fatto la perizia dei mezzi, dopo più di due mesi mi dicono che il danno della moto non è reale, allora ho mandato le foto della moto prima dell’incidente per vedere che era nuova, ma loro dicono che non è possibile che la moto si abbia fatto tutto quel danno. Mi hanno offerto nemmeno 1/3 della somma del preventivo fatto dal meccanico. Ho rifiutato perché è una cosa inaccettabile da ogni punto di vista, perché il danno è reale. Cosa dovrei fare? Grazie in anticipo

    • Sara Garziera

      10 Mar 2021 at 8:52 Rispondi

      Buongiorno Antonio,
      può fare un’istanza di accesso agli atti e richiedere copia della perizia redatta dal perito dell’Assicurazione. Una volta acquisita la perizia dell’Assicurazione, è necessario farla visionare ad perito di parte che provvederà ad effettuare una contro perizia. In questo modo si possono avere gli elementi per superare le contestazioni dell’Assicurazione e trattare il danno con il liquidatore.
      Se ritiene, può inviare un mail allo Studio per un contatto diretto: potremo metterle a disposizione i nostri periti senza che lei sostenga spese e le spese legali sarebbero a carico esclusivo dell’assicurazione. Ci pensi!
      In bocca al lupo comunque e grazie per il contatto,
      Avv. Sara Garziera

  • Antonio

    10 Mar 2021 at 7:31 Rispondi

    In più ora vogliono che porti la moto in officina per visionarla insieme al meccanico, ma io dopo la perizia ho già provveduto alla riparazione di qualche pezzo nel mio garage visto che sono capace di farlo.. però non posso dimostrarlo tramite fattura perché l’ho aggiustata in economia tramite degli amici che avevano pezzi di ricambio. Come posso fare? Grazie

    • Sara Garziera

      10 Mar 2021 at 8:55 Rispondi

      In questo caso, oltre alle fotografie della moto come era prima e dopo l’incidente, possono essere utili le dichiarazioni dei suoi amici a dimostrazione dell’avvenuta riparazione e a testimonianza dello stato in cui si trovava la moto. E’ necessario comunque partire sempre dalla perizia effettuata dal perito dell’Assicurazione.
      Avv. Sara Garziera

      • Antonio

        10 Mar 2021 at 8:56 Rispondi

        La ringrazio.. buona giornata e buon lavoro

  • SteCl

    10 Mar 2021 at 19:15 Rispondi

    Ciao . sono stato coinvolto in un inccidente stradale con la mia macchina. sono andato in un ufficcio risarcimen dani . tutti lo sano che non sono stato in colpa con quello che succeso. adesso mi hanno purtato la macchina in una officcina perche domani deve venire il perito per vederla. quello che vi voglio chiedere e questo ; quanto tempo ci vuole per ricevere diciamo il raporto con la soma che deve esere pagata per i dani ? perche a me quolquosa sembra strana co l fatto che io non ho detto niente che voglio riparare la macchina ma qualquno l ha vuole riparare senza che io mi do l accordo. grazie

    • Sara Garziera

      11 Mar 2021 at 10:44 Rispondi

      Buongiorno,
      se ha già affidato la pratica ad un ufficio risarcimento (presumo ad una Infortunistica), purtroppo io non posso fare molto. Dovrebbe chiedere tutte le informazioni e le spiegazioni di cui ha bisogno all’Infortunistica.
      Come le dicevo ieri sera al telefono, se vuole può prendere un appuntamento in Studio con me e vedo cosa posso fare per aiutarla.
      In bocca al lupo e grazie per il contatto.
      Avv. Sara Garziera

  • Mauro

    19 Mar 2021 at 8:55 Rispondi

    Buongiorno, in data 14 febbraio ho subito un sinistro di cui il conducente dell’altro veicolo ha ammesso al 100% la colpa ed abbiamo compilato la constatazione amichevole. La compagnia assicurativa della controparte non aderisce “al risarcimento diretto” (compagnia straniera con sede a Dublino) pertanto la mia assicurazione mi ha detto che non può fare nulla e che dovevo fare richiesta io direttamente all’altra assicurazione tramite raccomandata. A seguito della raccomandata il 02/03 sono stato contattato da loro e telefonicamente mi hanno detto che dato che il loro assistito ha ammesso la colpa al 100% non c’era bisogno di effettuare la perizia e che potevo portare la macchina dalla loro officina convenzionata per la riparazione completa della macchina. Consegno la macchina all’officina il 04/03 e iniziano la riparazione della macchina (sistemano la scocca), dopo vari imprevisti e prolungamenti (sono due settimane che hanno la mia macchina) portano la macchina a fare la convergenza, la parte finale della riparazione e constano che ci sono alcuni elementi meccanici rotti da sostituire. Il meccanico mi ha chiamato ieri sera e mi ha anticipato che non sa se l’assicurazione accetterà il preventivo dei pezzi sostitutivi poichè con i lavori già effettuati sulla scocca potrebbero eccedere il valore della macchina. Sono quindi attualmente in attesa di risposta di sapere se effettivamente copriranno questi lavori. Le scrivo anticipatamente per poter capire come comportarmi qualora mi negassero questi ricambi. E’ possibile che senza perito nè preventivo a me comunicato, abbiano iniziato a riparmi la macchina ed ora mi dicano che forse non possono riparla completamente? Anche perchè sapendo che la riparazione superava il valore della macchina avrei riparato prima la parte meccanica e poi la carrozzeria (parte prettamente estetica) oppure avrei chiesto di liquidarmi il danno perchè sono sicuro che recupendo i pezzi io sarei riuscito a riparare completamente la macchina. Io vorrei conoscere i vari preventivi e lavori che hanno fatto sulla mia macchina, è mio diritto avere un resoconto? Mi scusi per la mail particolarmente lunga e per tutte le domande, ma dopo più di un mese dal sinistro e sentirmi dire così mi ha proprio scoraggiato..

    la ringrazio anticipatamente per l’attenzione

    cordiali saluti

    Mauro

    • Sara Garziera

      19 Mar 2021 at 9:44 Rispondi

      Buongiorno Mauro,
      in mancanza di indennizzo diretto, lei deve pretendere che il perito dell’Assicurazione visioni il suo veicolo e preventivi il danno. Lei poi ha altresì diritto a ricevere, solo se da lei formalmente richiesta, la perizia redatta: solo così è possibile stabilire il valore del danno e l’eventuale anti economicità delle riparazioni. Le consiglio di sospendere l’esecuzione dei lavori e di pretendere l’effettuazione di una perizia da parte dell’Assicurazione, questo per evitare spiacevoli sorprese (anche perché purtroppo quello che le hanno detto telefonicamente non prova nulla). Dovrà sempre mettere in mora formalmente l’assicurazione, inviando diffida formale via pec o rar. I contatti li deve avere lei con l’Assicurazione, il fatto che l’officina sia convenzionata con l’Assicurazione purtroppo non la tutela. Spero di essere stata sufficientemente chiara e di averle risolto qualche dubbio, nell’eventualità in cui ritenga di aver bisogno di aiuto, può inviare una mail allo Studio o contattarmi telefonicamente. In caso di soli danni materiali, le spese di assistenza sono a carico esclusivo dell’Assicurazione.
      In bocca al lupo comunque e grazie pre il contatto.
      Avv. Sara Garziera

  • Mauro

    19 Mar 2021 at 9:00 Rispondi

    A completezza le riporto l’unica mail ricevuta a seguito della telefonata con l’assicurazione:
    ” Oggetto: Informazioni Carrozzeria convenzionata

    Gentile cliente,
    le forniamo di seguito i recapiti del riparatore da lei scelto per la riparazione dei danni subiti dal suo veicolo (dati corrozzeria che non riporto)”

    grazie ancora

    • Sara Garziera

      19 Mar 2021 at 9:48 Rispondi

      E’ una mail dal contenuto tendenzioso…il riparatore non lo ha scelto lei liberamente, ma glielo ha indicato l’Assicurazione perché si tratta di carrozzeria convenzionata con l’assicurazione stessa!
      Lei aveva comunque diritto di portare la sua autovettura presso un suo carrozziere di fiducia…

Hai delle domande? Ti è capitato un caso simile?
Scrivici qui sotto, saremo lieti di risponderti!